Discovering New York I: Lower Manhattan

Lower Manhattan

New York è una città dai mille volti e dalle mille sfumature. Una città dinamica, caotica, affascinante e che non dorme mai. La vita scorre veloce a Manhattan, il cuore pulsante della città. Un pò più tranquillo e tipicamente americano invece è Brooklyn, il quartiere dall’altra parte del famoso ponte. Ho intenzione di proporvi degli itinerari concentrati per ogni singolo quartiere di questa fantastica città. Iniziamo da cosa vedere a Lower Mahnattan. Enjoy.


New World Trade Center e Memorial 9/11

La costruzione del nuovo World Trade Center è cominciata nell’aprile del 2006; la Freedom Tower viene progettata da David C. Childs e prende il nome di One World Trade Center. Il nuovo complesso ospita nuovi uffici e negozi, nonché il nuovo centro finanziario internazionale della città. Il Memorial 9/11 si trova poco distante. Il World Trade Center originario, era costituito da sette edifici in cui avevano sede 430 compagnie di 28 paesi del mondo; le Twin Towers erano i grattacieli più alti di New York disegnati da Minoru Yamasaki ed inaugurati nel 1973.

brooklyn-bridge-skyline

Century 21 Outlet

Poco distante dal Memorial 9/11, sulla Dey Street, si torva questo mega centro commerciale su più piani. Qui si trovano le grandi marche con prezzi molto vantaggiosi: si comincia dal piano terra con una vasta collezione di accessori e reparto cosmetica, poi si sale verso gli altri piani con abbigliamento uomo, donna e bambino. Ho comprato diverse cose qui: una borsa di Michael Kors, una camicia e un gilet. Perdersi qui dentro è facilissimo e uscirete sicuramente con nuovi acquisti per rinnovare il vostro guardaroba.

World Financial Center

Questo complesso è stato completamente rinnovato dopo i danni subiti durante l’11 settembre 2001. Al suo interno vi sono ristoranti, negozi e spazi per le mostre. Molto bello il giardino d’inverno conservato sotto ad una cupola di vetro.

world-financial-center

Wall Street: New York Stock Exchange

Il più importante mercato azionario del mondo; la sua storia iniziò nel 1792 quando si riunirono i primi investitori. Nel 1903 la borsa si trasferì nell’edificio attuale dove ebbe anche luogo la famosissima crisi finanziaria del ’29. La strada”Wall Street” prende il nome dalla barricata (wall) che venne costruita dagli Olandesi nel 1653, per proteggersi dagli indiani e dagli inglesi. Il muro venne smantellato nel 1699. Oggi quando si nomina Wall Street, non si pensa alla “via del muro” ma la si associa direttamente alla borsa.

wall-street

Federal Hall e Trinity Church

Edificata nel 1842 e rinnovata nel 2006, la Federal Hall ospita mostre su New York e Wall Street; la facciata è neoclassica e si ispira al Partenone. Proprio davanti all’ingresso si erge la statua di George Washington; si dice che in questo luogo fece giuramento proprio lui, il primo presidente degli Stati Uniti. In una stretta via tra la Federal Hall e la N.Y. Stock Exchange, si erge la Trinity Church: questa chiesa presenta un alto campanile in stile neogotico. Ideata da Richard Upjohn nel 1846, presenta al suo interno un museo di documenti storici. Il cimitero adiacente è il più vecchio della città.


Bowling Green, Battery Park e St. Paul Chapel

Il Bowling Green fu il primo parco pubblico, aperto nel 1733; pare che inizialmente fosse un campo da bocce. Poco distante si trova la statua di bronzo del toro che fu fatta recapitare alla borsa di New York negli anni ottanta come dono di uno scultore newyorchese. Al Battery Park si trovano diversi monumenti dedicati ai primi coloni; il nome del parco deriva dalla batteria di cannoni disposti dagli inglesi nel XVIII secolo. Al suo interno si trova anche il Clinton Castle costruito nel 1811 per difendere Manhattan; il castello prese il nome dal sindaco DeWitt Clinton. Nelle vicinanze si trova anche la St. Paul Chapel, frequentata da Washington: costruita intorno al 1766 è divenuta famosissima dopo l’11 settembre, quando è diventata campo base per i soccorsi; oggi vi si trovano al suo interno bigliettini, fiori, bandiere, disegni e altri oggetti per rendere omaggio alle vittime di quel tragico giorno.


A Est del Bowling Green: Water Street e S. William Street

Nella zona immediatamente a Est del Bowling Green, tra Water Street e S. William Street, vi si trovano piccole e strette vie dove troverete una miriade di bar e locali. Nonostante si trovi appena sotto Wall Street, nel cuore del Financial District, queste vie sono stranamente tranquille e poco affollate. Sono molto carine in quanto addobbate a “sagra” di paese, tanto che non vi sembrerà nemmeno di essere a Manhattan. Qui si possono trascorrere serate in compagnia di amici e di un bel boccale di birra.


Ellis Island e Liberty Island

Da Battery Park partono i traghetti che arrivano sulle piccole isole. Ellis Island era il primo posto “americano” che vedevano gli immigrati: tutte le navi in arrivo facevano scendere le persone qui, in attesa di visto e controllo sanitario. Oggi vi si trova l’Ellis Island Immigration Museum, che ripercorre la storia degli immigrati. A Liberty Island si trova la famosa Statua della Libertà, un regalo della Francia come segno di alleanza tra i due paesi. La statua venne costruita da Frederic Auguste Bartholdi che la eresse sullo scheletro di ferro ideato da Gustave Eiffel. La statua, soprannominata “Lady Liberty”, è alta 46 metri ed era la prima cosa che vedevano le persone che arrivavano con le navi dall’Europa. In mano ha la Dichiarazione d’Indipendenza; le sette punte della corona rappresentano i continenti e la torcia il lume della ragione. La salita in cima alla statua è possibile ma bisogna prenotare la visita.

statua-libertà-e-io

Brooklyn Bridge e South Street Seaport Historic District

Il porto di New York in passato era il più trafficato del mondo; a partire dall’ottocento è stato restaurato ed ora si trova il South Seaport Museum e il Marketplace. L’ingresso dell’area è segnalato dal Titanic Memorial Lighthouse, il faro di fronte al quale si trovano diversi edifici, bar e negozi. Al Pier 15 e 16, si trovano navi storiche mentre al Pier 17 c’è un centro commerciale. In questa parte della città vi sarà possibile raggiungere il famoso Brooklyn Bridge: il ponte fu ideato nel 1852 da John Augustus Roebling, che si era stufato di raggiungere Brooklyn in traghetto; morì prima di vederlo compiuto e della conclusione dei lavori se ne occupò il figlio. Il ponte fu aperto nel 1883 ed è accessibile a pedoni, ciclisti e automobili.

brooklyn-bridge

City Hall, Municipal Building, Criminal Court Building e NY County Courthouse

In questa zona si concentrano numerosi edifici di giustizia. Il City Hall è il municipio di New York, costruito tra il 1803 e il 1812 dagli architetti John McComb e Joseph F.Mangin . Poco lontano si trovano il Municipal Building, sede dell’amministrazione cittadina e il Criminal Court Building. Un tempio classico del 1912, racchiude il New York County Courthouse, il tribunale distrettuale.

io-brooklyn-bridge

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Michela A. ha detto:

    Quanto mi manca l’America! Negli ultimi anni ci sono stata praticamente ogni anno, proprio in questo periodo e ne sento la mancanza. New York mi è piaciuta molto e vorrei tanto rivederla con la giusta calma, quella della seconda volta, quando hai già un’idea di cosa ti aspetta.

    Piace a 1 persona

    1. Karen Gandini ha detto:

      Manca molto anche a me..l’ultimo viaggio USA l’ho fatto l’anno scorso. Manca come l’aria. Cosa non darei per poterci tornare domani!

      "Mi piace"

  2. Helene ha detto:

    New York è uno dei miei tanti sogni che sino ad ora non sono ancora riuscita a coronare. Leggere questo articolo mi ha amplificato la voglia di visitare questa città. Prima o poi ce la farò.

    "Mi piace"

    1. Karen Gandini ha detto:

      Ti auguro di riuscire a visitarla presto! 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...