Una serie di sfortunati eventi

Disgrazie in viaggio

Quella che sto per raccontarvi è una storia vera; anzi una serie di storie vere dall’incredibile assurdità. Se non le avessi vissute sulla mia pelle quasi penserei ad uno scherzo. Ecco una serie di disgrazie, fortunatamente tutte a lieto fine, che hanno caratterizzato alcuni dei miei viaggi.

Perdita della coincidenza

In ritorno da Buenos Aires, dopo 12 ore di volo, faccio scalo con la mia amica, all’aeroporto di Madrid Barajas; il nostro volo era partito con 2 ore di ritardo dal Sud America, perciò arrivati a Madrid abbiamo scoperto che la nostra coincidenza per Milano Malpensa se n’era già andata. Cerchiamo di capire se c’è un altro volo disponibile e il primo volo per Milano parte alle 6 di sera, con destinazione Linate invece di Malpensa. Nella sfiga l’abbiamo risolta abbastanza bene.

Tempesta tropicale

Nella penisola di Samanà scoppia improvvisamente una tempesta tropicale che ci costringe ad abbandonare il villaggio turistico e fuggire a Santo Domingo. Immaginate la partenza in aereo con quella meravigliosa tempesta. Le foto sono state scattate prima della fuga, quando ancora la situazione era “normale”.

Il tassista con la pistola

A Buenos Aires, un tassista incazzoso sbandierava la sua licenza ai poliziotti che volevano fermarlo. Insieme alla licenza nel cruscotto aveva anche una fantastica pistola. Speriamo non l’abbia mai usata.

Carte bloccate

Mi capita praticamente ovunque. Nonostante io avvisi la banca dei miei spostamenti all’estero, le carte non funzionano e a volte me le bloccano dall’Italia. A Miami non ho potuto pagare l’hotel e a Las Vegas sono rimasta per 24 ore senza poter prelevare.

Alluvione a Phuket

Durante il mio viaggio a Phuket, mi imbatto nell’arrivo di un monsone. Fortunatamente è arrivato il mio ultimo giorno di permanenza, per cui non mi ha rovinato la vacanza; mi ha fatto però perdere l’aereo per Bangkok. Ho dovuto comprare un altro biglietto sul primo volo disponibile che, grazie al cielo, partiva la sera stessa. E meno male che ne ho trovato uno a buon prezzo. Considerando i danni che ha lasciato il monsone, mi è andata di lusso.

Il pilota fuori dalla cabina

Sul volo da Sydney a Uluru il pilota dell’aereo ha pensato di farsi un giro in classe economica. La particolarità dell’evento è che il volo era già in quota. Voi direte “bhe ma c’è il copilota”…certo. Comunque la cosa mette lo stesso un pochetto d’ansia.

Incidente con l’auto a noleggio

Mentre ero in vacanza in Spagna con alcuni amici, siamo rimasti coinvolti in un incidente d’auto. Niente di grave, per fortuna, ma la macchina era sfasciata quindi l’abbiamo riportata all’aeroporto e ce la siamo fatta sostituire. Da una Volkswagen ci ritroviamo con una punto; il giorno successivo perdiamo le chiavi della macchina e buchiamo una gomma.

Il biglietto sbagliato

Mentre ero in partenza per l’Australia, all’aeroporto di Milano si accorsero che avevo invertito il nome e il cognome sulla prenotazione. Uno sbaglio risolvibile con 150 euro, se non fosse che il biglietto era multi tratta con 2 compagnie diverse e la compagnia successiva non mi avrebbe imbarcato sull’aereo. Dovetti acquistare un volo diretto Abu Dhabi – Sydney che mi costò 700 euro in più. Il totale del biglietto arrivò a sfiorare i 2.000 euro. Al check-in si accorsero che ero arrabbiata, così mi fecero viaggiare in business class..almeno una piccola consolazione.


Spero solo che non mi capitino altre rotture come queste ma si sa che viaggiando può succedere di tutto. Gli ultimi aggiornamenti riguardano la compagnia aerea che non mi ha ancora rimborsato il volo per Tokyo che dovevo prendere a fine marzo e che mi è stato cancellato. Ma questa è un’altra storia…

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. In sequenza sono stata:
    1 incuriosita 😯
    2 divertita 😄
    3 orripilata 😱
    dalle tue disavventure!
    Cerco di consolarmi dicendomi: queste cose accadono solo ai viaggiatori seriali… 😅 … vero!!? 😉😁

    Piace a 1 persona

    1. TimeToTravels ha detto:

      Esatto. Diciamo che alla fine l’importante è poterlo raccontare. 😂

      Piace a 1 persona

  2. Ti capisco benissimo perché anche me di disavventure ne sono capitate, dalla coincidenza persa, alla prenotazione d’albergo annullata da chissà chi e per chissà quale motivo, al collega che perde il passaporto o a quella che ha una crisi isterica e non vuole scendere dalla macchina. Forse sono io che attiro queste sfighe quindi sono commossa perché so che mi puoi capire 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...