Tokyo

Una settimana a Tokyo

Questa è la seconda volta che visito il Giappone. Non avendo dedicato molti giorni a Tokyo durante la prima visita, ho pensato di replicare l’esperienza.

Informazioni: arrivo all’aeroporto Narita; per raggiungere Ueno station prendo il treno della kensei Skyliner (biglietto singolo 2400 yen). Controllate sul vostro biglietto il numero del posto e la carrozza; al binario il numero della carrozza lo vedete scritto a terra, di modo da mettervi in coda nel posto giusto.

Metropolitana

A Tokyo esistono due principali compagnie, la Toei e la Tokyo metro. Purtroppo essendo due linee distinte, ci sono diverse combinazioni di biglietti. Potete fare il biglietto di 24 ore che però è valido solo per la Tokyo metro e non per la Toei (600 y). C’è poi il biglietto giornaliero (toei+tokyo metro) che costa 900 Y. Per i turisti ci sono tessere molto convenienti da 48/72 ore che però vanno richieste in aeroporto.

JR yamanote line: questa linea gira tutta intorno alla città ed è molto comoda perchè collega quasi tutte le stazioni della JR e i maggiori luoghi d’interesse. Il costo varia in base alla tratta percorsa e se per errore scendete alla fermata sbagliata, troverete gli “adjustment fare” vicino alle uscite di modo da poter pagare la differenza. (conservate sempre il biglietto).

512px-YAMANOTE_LINE
Yamanote Line

Giorno 1: Asakusa, Kaminarimon, Senso-ji

Il mio hotel si trova nello storico quartiere di Asakusa, perciò, appena arrivata, decido di visitare l’area pedonale del quartiere fino a raggiungere il tempio Senso-ji. Tutta la zona è caratterizzata da ristorantini e negozietti. Molto suggestivo il mercatino, dove potrete trovare numerose idee regalo e assaggiare i tipici Manju sakura, dolcetti a base di pasta di fagioli.

Kaminarimon-Tokyo-Asakusa-Giappone
Kaminarimon-Tokyo-Asakusa-Giappone

Giorno 2: Shibuya, Takeshita Dori, Meiji-Jingu e Shinjuku

La giornata comincia con una visita a Shibuya; scendo dalla metro e arrivo direttamente davanti all’incrocio più trafficato del mondo. Vicino alla stazione si trova la statua del cane Hachiko. Proseguo per le vie del center-gai, una via ricca di ristoranti e negozi; dopo una passeggiata vado verso la zona pedonale di Takeshita dori, dove si trovano negozi particolarmente carini per idee regalo molto particolari. Consiglio daiso per gli acquisti di souvenir a prezzi veramente modici. Provate poi una delle fantastiche crepes di Club marion, ce ne sono di tutti i gusti. Mi fermo per un panino veloce e raggiungo il tempio Meiji-Jingu, situato all’interno del un parco. Essendo nelle vicinanze, mi fermo per una visita al Meiji Shire imperial garden; l’ingresso al Meiji_Jingu è gratuito ma le foto all’interno del tempio sono vietate. Terminata la visita prendo la Yamanote line e raggiungo Shinjuku. Siccome sbaglio l’uscita della metro, cammino a zonzo per un pò, fino a quando finalmente riesco a raggiungere la godzilla street e kabuchiko. Shinjuku è il quartiere dei mille colori e ci si perde facilmente per le sue vie. Per cena torno ad Asakusa e vado a mangiare il sushi in un tipico ristorante giapponese, il gansozushi, dove i piatti di sushi sono serviti su un piatto rotante.

Meiji-Jingu-temple-Ueno
Meiji-Jingu-temple-Ueno

Giorno 3: Ueno, Museo Nazionala di Tokyo, Nezu Jinja e Akihabara

Mi sveglio piuttosto tardi, il jet lag ancora si fa sentire; prendo la metro e scendo a Ueno. Visito il parco e il primo tempio che incontro è quello di Kyomizu, costruito nel 1631. Proseguo alla volta del Benten-do e dello Uenokoen; tutta quest’aerea è ricca di templi, perciò tenete gli occhi aperti. Verso l’ora di pranzo entro al museo nazionale e dedico un paio d’ore alla visita. Uscendo dal museo mi fermo visitare il tempio Tosho-gu.  Terminata la visita al parco di Ueno, decido di raggiungere una zona della città meno battuta dal turismo e vado verso Nezu a visitare il nezu-jinja, un piccolo tempio nascosto all’interno di alcune vie traverse. Tutti i templi hanno ingresso gratuito tranne il  Verso sera raggiungo Akihabara, il quartiere dell’elettronica. Cammino fino a raggiungere electric town, mi perdo, trovo la strada, mi perdo di nuovo e poi finalmente recupero l’orientamento. Entro nel grande centro commerciale Yodobashi Akiba e mi perdo letteralmente tra le sue corsie: qui si trovano oggetti di elettronica di tutti i tipi, c’è nè davvero per tutti i gusti. Vicino all’uscita, se siete amanti dei videogiochi, troverete lo Square enix cafè. Vicino alla stazione JR di Akihabara, invece, troverete _oltre ai negozi di elettronica_ altri negozi che vendono gadget di anime, manga e videogiochi.

Nezu-Jinja-Tokyo-Giappone
Nezu-Jinja-Tokyo-Giappone

Giorno 4: Ginza, Palazzo imperiale, Tokyo Station, Kabuki-za, Akihabara

Passo la mattinata per le boutique di Ginza. Dopo aver girovagato un pò, decido di andare a visitare il palazzo imperiale e scopro, mio malgrado, che la visita va prenotata in anticipo. Scatto qualche foto al palazzo e al ponte e ritorno indietro, approfittando dell’imprevisto per vedere la Tokyo station. Ritorno a Ginza, mangio in un piccolo ristorante situato in una traversa e vado al teatro Kabuki-za, dove vorrei prenotare uno spettacolo. Aimè, la giornata non è fortunata, non ci sono spettacoli in programma per cui il teatro è chiuso; anche in questo caso mi tocca vedere solo l’esterno. Sono un pò scocciata, quindi decido di tornare nuovamente ad Akihabara e dedico il pomeriggio all’acquisto di regali e oggetti d’elettronica. Per cena mi fermo al Sushi go around, vicino alla stazione JR Akihabara.

Giorno 5: Kinsicho, Meguro, Shinjuku, Metropolitan Building

In mattinata decido di visitare una zona che non avevo ancora visto: Kinsicho. Qui ci sono diversi centri commerciali e compro diversi regali di natale. Al centro commerciale proprio di fronte alla stazione della metro, ho trovato degli articoli a prezzi ottimi; inoltre all’interno c’è un Daiso enorme in cui perdersi nello shopping. Nel pomeriggio mi avvio verso Meguro, un piccolo quartiere residenziale molto caratteristico: pare che in primavera le sue vie siano costeggiate da ciliegi in fiore. Dopo una passeggiata ritorno a Shinjuku ed entro nel grattacielo del Metropolitan building: da qui è possibile salire gratuitamente fino alla cima per avere una bellissima vista su tutta la città. In serata torno all’hotel e decido di provare l’Onsen situato all’ultimo piano; era un’esperienza che non avevo mai fatto, bellissimo rilassarsi così dopo le intense giornate in città.

Shinjuku-by-night-Tokyo
Shinjuku-by-night-Tokyo

Giorno 6: Makuhari Messe, Comic con, Asakusa

Parto presto in mattinata per raggiungere Makuhari messe, il polo fieristico dove si svolge il Comic con international. Per arrivarci prendo il treno della JR Keiyo Line da Shinkiba; la Keiyo Line raggiunge anche Disneyland Tokyo e il Tokyo sealife park. Trascorro la mattinata al Comic con, visitando padiglioni e assistendo alla presentazione dei vari attori tra cui Tom Hiddleston, i gemelli di Harry Potter, Ezra ecc… Rientro a Tokyo e dedico il pomeriggio all’acquisto degli ultimi regali. La serata la passo tra le tradizionali vie di Asakusa e mi fermo ad uno Starbucks per bere un bel cappuccino caldo prima di rientrare in hotel. Vacanza finita, si torna a casa.

Asakusa-Tokyo-Giappone
Asakusa-Tokyo-Giappone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...